top of page

CON ALTRI TRE PUNTI LA PALLANUOTO REGGIANA RESTA INTESTA AL CAMPIONATO


Nella quinta partita in trasferta la squadra granata trionfa contro il Cremona 8 a 14


La Pallanuoto Reggiana è tornata a casa con 3 punti anche dall’ultima trasferta, la seconda di fila, restando in testa alla classifica con punteggio pieno (15 punti). Per la quinta partita del Campionato maschile regionale di serie C, il fine settimana scorso, nella piscina comunale di Cremona, la squadra granata ha incontrato la Canottieri Leonida Bissolati di Cremona, battendola 8-14.

La partita si preannunciava complicata, contro una squadra ostica che ha creato non pochi problemi a tutte le squadre che ha affrontato finora. Per la squadra reggiana era importante fare un buon risultato per arrivare allo scontro diretto in casa con Mestre a punteggio pieno. Ai ragazzi granata sono serviti testa e sangue freddo per mantenere il vantaggio durante i primi tre tempi per poi dilagare nell’ultimo, senza cedere a provocazioni e tentativi di rivalsa avversari.

Ottima prestazione di Garcia, glaciale dal dischetto, che su 4 rigori a favore ha segnato 4 reti. Bravi anche i centroboa improvvisat, che si son fatti trovare pronti date le assenze di Bussei e Maramotti. Da menzionare anche il portiere Bazzani che, nel momento più buio dei granata, ha alzato la saracinesca su due rigori di fila per gli avversari.

“È stata una partita difficile - commenta il mister Filippo Franceschetti -, contro un avversario che veniva da due risultati utili consecutivi. All’inizio abbiamo dovuto prendere un attimo le misure, poi siamo riusciti a prendere il largo. Il metro arbitrale ci ha penalizzato. Ancora una volta la scelta dell’arbitro è stata quella di lasciar giocare quasi sempre a fronte di una squadra di casa che ha provato a giocare oltre il regolamento in diverse situazioni, dove sono stati sferrati dei colpi proibiti, puniti dall’arbitro solo quando sono diventati plateali. Un gesto riprovevole è stato quando il loro numero 7 ha dato un pugno in testa al nostro portiere. Noi siamo stati bravi a non innervosirci, abbiamo sfoderato un’alta prestazione di maturità, che ci serve perché abbiamo in vista una sfida importante. Avevamo due trasferte non facili - prosegue -, siamo riusciti a portare a casa i 6 punti, adesso torniamo tra le mura amiche per giocarci uno degli scontri promozione dove dobbiamo provare i tutti i modi di ottenere i tre punti. Il plauso va alla squadra: nel momento in cui l’arbitro ci ha dato tre rigori di fila, siamo riusciti a non disunirci, a non demoralizzarci e perdere la testa, anzi da lì poi abbiamo dilagato e il risultato è stato assolutamente rotondo. Potevamo subire qualche rete in meno, siamo molto fluidi in attacco, in difesa c’è ancora da migliorare nel porre un freno alle iniziative avversare”

Marcatori: Roldan Garcia (5), Righetti (3), Curti (3), Ruini (1), Algeri (1). Lepore (1).


RASSEGNA STAMPA


LA GAZZETTA DI REGGIO



IL RESTO DEL CARLINO


VIVERE REGGIO


REGGIO 2000






35 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page