top of page

OTTIMI RISULTATI DEGLI ATLETI DI REGGIANA NUOTO ALLA“COPPA CADUTI DI BREMA”


7° posto regionale per la squadra maschile e 10° per quella femminile


Ottimi risultati per i giovani atleti di Reggiana Nuoto di Categoria all’ultima competizione del 2023, il Campionato nazionale a squadre “Coppa Caduti di Brema”, svoltosi sabato 23 dicembre, per la nostra Regione presso l’ormai consueta sede, lo Stadio del nuoto di Riccione. La manifestazione natatoria prevede lo svolgimento in vasca corta a fasi regionali, al termine delle quali vengono poi stilate le classifiche nazionali Serie A1-A2-B e viene assegnato il titolo di “Campione Italiano a Squadre”. La squadra maschile di Reggiana Nuoto chiude al 7° posto regionale, mentre la sezione femminile agguanta la 10ª posizione regionale. Il capitano della squadra, Filippo Caffarri, fa registrare un crono di altissimo livello assoluto, vincendo i 200 delfino, con uno strepitoso 1’58’’86, e si dimostra un vero leader, scendendo in acqua in ben 6 gare in un’unica giornata per portare a casa più punti possibili per i sui compagni. Molto bene anche Riccardo Stocchetti nei 50, 100 e 200 stile libero e Simone Ficarelli nei 100 e 200 rana, che fanno registrare i loro primati personali in tutte le gare disputate. Soddisfazione anche per Sebastian Manfredi che ottiene il pass nei 100 dorso per i Campionati assoluti nazionali di aprile. Solida prestazione di Nicolò Zanni nei 400 stile libero, con il tempo di 3’59’’61. In chiusura di giornata, poi, Luigi Piscopo lancia in maniera egregia la 4x100 stile libero con una prima frazione da 52’’14, migliorando il suo primato personale. Per il settore femminile si segnalano le ottime performance di Greta Pedroni nei 200 stile libero, con il tempo di 2’07’’44, e di Elena Daviddi nei 100 stile libero, con 58’’51. “Questa manifestazione è l’unica in tutta la stagione in cui si gareggia come squadra - sottolinea il direttore sportivo di Reggiana Nuoto, Filippo Barbacini -, e non come singoli atleti. È molto bello vedere come lo spirito di squadra possa emergere anche in sport individuali come il nuoto. I ragazzi si sono superati, ottenendo risultati cronometrici importanti. È sicuramente un ottimo modo per chiudere il 2023 e partire con il 2024 con il morale alto”.


RASSEGNA STAMPA:


GAZZETTA DI REGGIO



EMILIA ROMAGNA NEWS24


NEXT STOP REGGIO


SASSUOLO2000


IL RESTO DEL CARLINO

125 visualizzazioni0 commenti
bottom of page